Instaurare omnia in Christo

 

Periodico  cattolico  culturale  religioso  civile

 

 

paginA principale

 

STORIA

 

FINALITą

 

ATTIVITą

 

REAZIONI

 

COLLABORATORI

 

I CONVEGNI

 

NUMERI ON LINE

 

CONTATTI

 

ABBONAMENTI

 

 

 

 

 

 

 

 

ITALIANO

 

ENGLISH

 

DEUTSCH

 

FRANāAIS

 

ESPAĄOL

 

 

Le finalitą di INSTAURARE

 

 

Le finalitą del periodico sono esplicitamente dichiarate nel "manifesto" datato 1° maggio 1971: "combattere ogni colpevole tolleranza e transazione in materia di fede e di morale, per affermare la necessitą e l'urgenza del ripristino, anche in campo civile, dei valori religiosi, fondamento e garanzia di stabilitą dello stesso edificio sociale; combattere [,inoltre,] gli attacchi della critica razionalistica, negatrice di ogni trascendenza".

 

INSTAURARE omnia in Christo sostiene, dunque, la tesi secondo la quale si puė parlare di ordine politico-giuridico solamente se esso Ź l'ordine fondato sulla legge naturale (Dieci Comandamenti), dalla quale non si puė prescindere se si vuole perseguire il bene comune.

 

Ciė pose e pone il periodico in aperta rottura con l'egemone cultura liberale (sostenitrice dell'indifferentismo) e, prima ancora, con la cultura marxista (che negli anni '70 del secolo scorso sembrava destinata a trionfare). INSTAURARE Ź in aperta rottura anche con la cultura "cattolica" modernistica sia sul piano politico sia su quello teologico. Esso, infatti, si Ź dovuto impegnare anche sul piano dogmatico-religioso. Ha apertamente contestato la critica razionalistica, riproposta come riattualizzazione del modernismo (la sintesi di tutte le eresie, secondo la definizione di Pio X) dalla prevalente cultura "cattolica" contemporanea sul piano dottrinale, biblico ed ecclesiale.

 

A differenza di altri movimenti cattolici e/o associazioni antimodernisti non erige alcuna epoca storica a modello; ritiene un errore il sostegno positivo al cosiddetto "male minore"; non ha mai "oscillato" sull'interpretazione del Concilio Vaticano II, giudicandolo in continuitą con la Tradizione.

 

 

Ultima modifica: luglio 2010