Instaurare omnia in Christo

 

Periodico  cattolico  culturale  religioso  civile

 

 

paginA principale

 

STORIA

 

FINALITą

 

ATTIVITą

 

REAZIONI

 

COLLABORATORI

 

I CONVEGNI

 

NUMERI ON LINE

 

CONTATTI

 

ABBONAMENTI

 

 

 

 

 

 

 

 

ITALIANO

 

ENGLISH

 

DEUTSCH

 

FRANāAIS

 

ESPAĄOL

 

La reazioni a INSTAURARE

 

 

INSTAURARE Ź stato oggetto di "attenzione", favorevole e sfavorevole, fin dall'inizio. Fra le autoritą che fin dai primi anni (1974, per la precisione) hanno incoraggiato l'iniziativa, va segnalato il cardinale Alfredo Ottaviani che l'ha giudicata "provvida". Benedizioni ed incoraggiamenti sono venuti anche da qualche altro Cardinale e da Vescovi: il cardinale Antoniutti e mons. Pintonello, per esempio. Un Vescovo emerito (mons. Senen Corrą) Ź stato anche relatore in uno dei citati convegni annuali.

 

Altri Vescovi hanno combattuto con tenacia INSTAURARE (per esempio, mons. Battisti, ora arcivescovo emerito dell'Arcidiocesi di Udine) o hanno cercato di boicottarne l'attivitą.

 

Reazioni vivaci in senso critico si sono dovute registrare nel corso degli anni da parte dei cosiddetti "cattolici progressisti" (Il Regno di Bologna, per esempio).

 

Ci sono state, perė, anche valutazioni positive sia in Italia sia all'estero (Rivista Verbo di Madrid; rivista Catholica di Parigi, Una Voce-Korrespondenz di Colonďa, Ahora di Barcellona e via dicendo). Echi si sono avuti in Gran Bretagna, Stati Uniti, Argentina. In Italia ne hanno parlato diverse riviste e diversi periodici. Nel settembre 2003 si Ź occupata della rivista la rubrica culturale del TG2.

 

Hanno ampiamente riferito circa le posizioni e le attivitą di INSTAURARE diversi quotidiani (il Gazzettino di Venezia, il Messaggero Veneto di Udine, il Piccolo di Trieste) e televisioni pubbliche e private (TG3 del Friuli Venezia Giulia, Telefriuli, TPN, etc.).